Dieta per pancreatite: caratteristiche nutrizionali dell'infiammazione pancreatica acuta e cronica, alimenti consentiti e proibiti

La pancreatite è un'infiammazione del pancreas, che può verificarsi per vari motivi, a volte nemmeno legati alle malattie dell'organo stesso. Per alleviare i sintomi e prevenire le ricadute, sono stati sviluppati speciali sistemi nutrizionali.
Involtini di filetto di pollo

Per lungo tempo, si è creduto che la pancreatite causasse l'abuso di alcol. Questa falsa impressione si è formata perché è stata scoperta e descritta per la prima volta usando alcolisti come esempio. Ma ora è già noto che il loro stadio più pericoloso e acuto non si trova quasi mai in loro - questa è la "prerogativa" delle persone con un atteggiamento sano nei confronti delle bevande forti.

La pancreatite può essere una conseguenza dell'eccesso di cibo (ora considerato anche una forma di dipendenza), patologie di altri organi digestivi, disturbi endocrini. Indipendentemente dall'eziologia, dalla forma e dallo stadio del corso, interrompe notevolmente la digestione, minaccia lo stato del sistema metabolico e talvolta la vita del paziente. La nutrizione per la pancreatite si basa principalmente su una base proteica (lo stomaco digerisce le proteine) e comporta una macinazione completa del cibo.

Funzioni corporee

Il pancreas è eterogeneo nella struttura e nelle funzioni dei suoi tessuti. La parte principale delle sue cellule produce succo pancreatico - alcali concentrati con enzimi disciolti in esso (o meglio, i loro precursori inattivi). Il succo pancreatico forma l'ambiente digestivo dell'intestino. I batteri che popolano i suoi vari dipartimenti svolgono un ruolo importante, ma di supporto.

Il dotto biliare principale attraversa anche il tessuto pancreatico. Conduce dalla cistifellea al duodeno, cadendo all'uscita nel suo lume nel condotto principale della ghiandola stessa. Di conseguenza, alcali, enzimi e bile entrano nell'intestino non separatamente, ma sotto forma di una "miscela" già pronta.

All'interno dei tessuti della ghiandola, gruppi di cellule di un altro tipo si trovano anche in gruppi. Si chiamano isolotto e sintetizzano non alcali, ma insulina, l'ormone responsabile dell'assorbimento dei carboidrati dal cibo. Anomalie nello sviluppo, nel lavoro o nella degradazione di tali cellule (di solito sono ereditarie) sono uno degli scenari del diabete mellito. Il secondo è l'aumento dell'immunità delle cellule del corpo all'insulina normale che producono.

Cause della malattia

Nella fase acuta, la pancreatite porta al blocco dei piccoli dotti della ghiandola, attraverso i quali il succo pancreatico scorre nel principale e quindi nel lume del duodeno. C'è un effetto della sua "auto-digestione" da parte degli enzimi accumulati all'interno. La pancreatite acuta può essere causata dai seguenti motivi.

  • Calcoli biliari. Si presentano a causa di patologia infiammatoria del fegato o della cistifellea, anomalie nella composizione della bile (sono causate dalla sepsi, assumono farmaci per l'aterosclerosi, il diabete mellito e le stesse malattie del fegato).
  • Un'infezione Virale (parotite, epatite, ecc.) O parassita (elmintiasi). L'agente causale colpisce le cellule della ghiandola, provoca edema tissutale e compromette la sua funzione.
  • Con le droghe. Effetti tossici di aterosclerosi, farmaci steroidi e alcuni antibiotici.
  • Deviazioni nella struttura o nella posizione. Possono essere congeniti (curvatura della cistifellea, dotti troppo stretti, ecc.) O acquisiti (cicatrici dopo l'intervento chirurgico o esame traumatico, un tumore).

La pancreatite cronica può essere osservata più spesso negli alcolisti e nei diabetici ubriachi "con esperienza" di almeno cinque anni. Il processo autoimmune nella ghiandola che ha causato infiammazione o l'uso di farmaci antidiabetici (Metformina) è importante qui. Ma può anche accompagnare le seguenti malattie.

  • Patologia intestinale. Soprattutto il duodeno, compresa la duodenite (infiammazione delle sue pareti) ed erosione.
  • Malattia vascolare Tutte le ghiandole devono essere attivamente alimentate di sangue. Un ruolo speciale qui è svolto da anomalie congenite e disturbi della coagulazione (emofilia, trombosi).
  • Lesioni. Ferite penetranti, interventi, forti colpi all'addome.

La causa più comune di pancreatite è lo spasmo dello sfintere di Oddi, che termina nella cistifellea e nel dotto pancreatico comuni. Lo sfintere di Oddi si trova proprio all'uscita da esso nel duodeno. Normalmente, regola la fornitura "porzionata" di succo pancreatico e bile nella sua cavità, ti consente di fermarlo quasi nell'intervallo tra i pasti e aumentare drammaticamente quando una persona si siede al tavolo. Previene anche il riflusso del contenuto intestinale insieme a vari agenti patogeni (batteri, composti estranei, vermi) nella cavità del pancreas o della cistifellea.

Lo sfintere di Oddi non è soggetto a spasmi, come tutti i "divisori" della muscolatura liscia di questo tipo. Per molto tempo, in medicina non esisteva una cosa come la sua stessa disfunzione. Fu sostituito da varie "discinesie biliare" e da "sindromi" post-colecistectomia (una complicazione della rimozione della cistifellea). Ma in realtà, il suo spasmo è una cosa rara solo durante il normale funzionamento del sistema nervoso. Ma spesso raggiunge i disturbi neurologici o a seguito dell'attivazione dei recettori del dolore - quando è irritato dai calcoli che lasciano la cistifellea, si verifica la sua lesione.

La separazione delle cause della pancreatite acuta e cronica è condizionata, poiché la prima, anche con un trattamento di alta qualità, nella stragrande maggioranza dei casi passa alla seconda. E ciò che lo "nutre" dopo aver eliminato i fattori causali non è chiaro. In alcuni casi (circa il 30%), nessuno di questi processi può spiegare la comparsa di pancreatite in un paziente.

prova

La pancreatite acuta inizia ed è accompagnata da un dolore insopportabile (fino alla perdita di coscienza) nell'intero addome superiore, sotto le costole. Gli antispasmodici, gli antidolorifici e gli antibiotici non lo rimuovono, i farmaci comuni "dal cuore" - "Corvalol", anche la nitroglicerina non aiutano. Inoltre, un'alimentazione speciale non allevia il dolore: hai bisogno di un medico, non di una dieta. Di solito, sebbene non sempre, si irradia verso l'alto, nella regione del cuore, sotto la clavicola, nella colonna vertebrale toracica, a causa della quale i pazienti possono confondere i sintomi della pancreatite con un infarto o esacerbazione dell'osteocondrosi. Ciò è facilitato dalle reazioni a cascata del corpo a uno stimolo di forza critica:

  • salti della pressione sanguigna (ipertensione e ipotensione sono ugualmente probabili);
  • interruzioni della frequenza cardiaca;
  • svenimento;
  • sudore freddo e umido.

Il sintomo caratteristico della pancreatite sono le feci molli - molli, contenenti frammenti e grassi di cibo semi-digeriti. Appare già dopo poche ore dall'esordio della malattia. Entro la fine del primo giorno, lo scolorimento delle feci con l'urina diventa evidente. Normalmente, la bilirubina dalla bile le colora di un colore giallo-marrone, attraverso il quale avviene la digestione. E a causa del blocco del dotto, non penetra nell'intestino. Il secondo o il terzo giorno, la flatulenza, il "succhiare" sotto il cucchiaio e il vomito alla vista di cibi grassi o piccanti aumentano nel paziente.

La pancreatite cronica si verifica anche con dolore, ma non così pronunciata. Possono intensificarsi un'ora dopo aver mangiato, soprattutto se era inappropriato: freddo, fritto, affumicato, grasso, speziato, accompagnato dall'alcol.Le sensazioni del dolore si intensificano quando si è sdraiati sulla schiena, la digestione è disturbata fino alla dispepsia (quando esce cibo quasi invariato invece delle feci).

Una delle vittime più famose della pancreatite acuta (molti esperti indicano la probabilità di una perforazione dell'ulcera allo stomaco) fu la principessa Henrietta d'Inghilterra, moglie del duca Filippo d'Orleans, fratello del re Sole Luigi XIV. A causa del tipico doloroso decorso della malattia, era sicura che uno dei favoriti di suo marito l'avesse avvelenata. È vero, questo è stato rivelato solo all'autopsia, progettato per confermare o dissipare questa voce.

Le conseguenze

La pancreatite acuta è pericolosa da un rapido "consumo" (2-3 giorni) del tessuto pancreatico, con conseguente alcali caustici, bile ed enzimi digestivi direttamente nella cavità addominale attraverso questa "fistola". Questo scenario termina con la peritonite diffusa (infiammazione del peritoneo, che si diffonde rapidamente agli organi della cavità addominale), comparsa di erosioni multiple e morte.

La peritonite è caratteristica di molte patologie, tra cui ulcera perforata, cancro dello stomaco o dell'intestino, appendicite, se è stata accompagnata da una svolta dell'ascesso (a causa di questo scenario, il mago Harry Houdini è morto). Se la pancreatite non è stata innescata da un'ostruzione meccanica (spasmo dello sfintere di Oddi, calcoli, cicatrici, tumori, ecc.), Ma dall'infezione, può svilupparsi un ascesso pancreatico purulento. Il suo trattamento prematuro termina anche con una svolta nella cavità addominale.

Gli enzimi e il succo digestivo del pancreas a volte causano pleurite enzimatica - infiammazione della pleura dello stesso tipo come nel caso del peritoneo. Per la pancreatite cronica, i ritardi nel tempo sono tipici, ma le complicanze più gravemente disturbano il suo lavoro e altri organi.

  • Colecistite. E la colangite è un'infiammazione dei dotti epatici. Loro stessi possono causare pancreatite a causa della colelitiasi accompagnatoria, ma spesso si formano nell'ordine inverso - come conseguenza di esso.
  • Gastrite. Lo stomaco non è collegato al pancreas tanto quanto il fegato, sebbene si trovi direttamente sotto di esso. La sua infiammazione nella pancreatite deriva non tanto da sostanze estranee che entrano nella cavità dalla ghiandola infiammata, ma dalla costante insufficienza della digestione intestinale, che è costretto a compensare. La dieta della pancreatite è progettata per ridurre il carico su tutti gli organi digestivi, ma gli "interessi" riguardanti uno stomaco sano sono considerati meno attentamente in esso. Maggiore è il degrado pancreatico, maggiore è il rischio di gastrite.
  • Epatite reattiva. Si sviluppa anche in risposta al costante ristagno della bile e alla sua irritazione dei dotti epatici. A volte la colestasi, che si è verificata durante la successiva esacerbazione della pancreatite, è accompagnata da ittero. Ecco perché in una dieta con pancreatite non è possibile includere prodotti che richiedono una migliore separazione della bile. Tra questi ci sono carne e pesce grassi, fritti, piccanti, caviale di pesce, altre frattaglie di animali, carni affumicate, bevande alcoliche - stimolanti digestivi.
  • Cistosi e pseudocistosi. Queste neoplasie benigne o i fuochi della stagnazione del succo pancreatico che le simulano sorgono a causa delle stesse difficoltà con la sua escrezione nella cavità duodenale. Le cisti tendono a infiammarsi e suppurarsi periodicamente.
  • Cancro al pancreas. Qualsiasi infiammazione cronica è considerata un fattore cancerogeno, poiché provoca irritazione, accelerazione della distruzione dei tessuti colpiti e aumento della loro risposta. E non è sempre benigno. La situazione è la stessa con pancreatite cronica.
  • Diabete mellito. Non è la prima complicazione "in linea" della pancreatite cronica. Ma più veloce e evidentemente tutto il ferro viene degradato, più è difficile per le cellule insulari sopravvissute compensare la carenza di insulina che deriva dalla morte dei loro "colleghi" in aree già morte. Sono esauriti e iniziano anche a estinguersi.La prospettiva del diabete tra sette o dieci anni (spesso - anche più velocemente, a seconda della prognosi e delle caratteristiche del decorso della pancreatite), “l'esperienza” per il paziente medio sta diventando più tangibile. A causa della sua minaccia, la dieta della pancreatite dovrebbe idealmente tenere conto del contenuto ridotto non solo di grassi, ma anche di carboidrati semplici.
L'infiammazione ricorrente cronica nei tessuti della ghiandola provoca cicatrici e perdita di funzionalità. L'insufficienza progressiva della digestione intestinale è inevitabile. Ma in generale, con la pancreatite, puoi vivere altri 10-20 anni. La prognosi del suo decorso, la qualità e l'aspettativa di vita del paziente sono influenzate da varie "deviazioni" dalla dieta e dal loro tipo, specialmente in tutto ciò che riguarda l'alcol.

Brodo di pollo con uovo

Terapia dietetica

Lo stadio acuto della malattia richiede spesso una disintossicazione urgente, la nomina di antibiotici (di solito un ampio spettro, poiché non c'è tempo per determinare il tipo di agente patogeno) e talvolta un intervento chirurgico. È necessario se la causa della malattia è uno spasmo dello sfintere di Oddi, una pietra bloccata nel condotto o un altro ostacolo (tumore). Alla fine, la base del trattamento dovrebbe essere una nutrizione terapeutica speciale.

I gastroenterologi di solito prendono come base dieta numero 5sviluppato da Manuil Pevzner in epoca sovietica per pazienti con colecistite e altre patologie che impediscono la sintesi e il deflusso della bile. Ma più tardi, l'autore stesso lo ha cambiato, creando una dieta numero 5p.

Disposizioni generali

Per i pazienti adulti con un decorso lieve della malattia, è adatta l'opzione della tabella n. 5p senza risparmio meccanico, che non richiede la macinazione del cibo su una massa omogenea. Un menu per bambini molto spesso deve essere fatto con prodotti a base di purea. Mangiare durante un'esacerbazione della pancreatite cronica (specialmente nei primi tre giorni dalla sua insorgenza) e nella fase acuta che è iniziata per la prima volta, ci sono diverse regole generali obbligatorie.

  • alleviare. Le ricette dovrebbero essere il più semplice possibile: niente seno impagliato e insalate di carne, anche se tutti gli ingredienti nella loro composizione si adattano individualmente alla dieta.
  • Completa la fame nei primi giorni. Con un'esacerbazione della patologia, viene prescritta la fame. Cioè, solo bevanda alcalina calda e iniezioni di mantenimento per via endovenosa (vitamine, glucosio, cloruro di sodio).
  • Solo spegnimento e cottura (su acqua, al vapore). Le tabelle n. 5 e 5p non implicano altri metodi come la cottura al forno e la frittura.
  • Grasso minimo. Soprattutto se l'attacco è accompagnato (o causato) da colangite, colecistite. Con esso, i grassi vegetali e animali devono essere ugualmente rigorosamente limitati, poiché lo stesso agente, la bile, li scompone. In un giorno possono essere consumati non più di 10 g, ma in qualsiasi proporzione.
  • Niente spezie. Particolarmente speziato e speziato.
  • No noci. Anche i semi sono proibiti. Questi tipi di alimenti sono ricchi di olio vegetale e sono troppo duri per essere in grado di mangiare anche in polvere.
  • Sale qb. Il suo consumo non influisce sul decorso della patologia, la percentuale di sale giornaliera rimane la stessa degli individui sani - fino a 10 g al giorno.
  • Meno fibra. Questo componente, che di solito è apprezzato dai nutrizionisti e dalle persone con problemi digestivi con infiammazione del pancreas, è strettamente limitato all'uso. Il segreto del suo effetto "magico" sull'intestino è che la fibra non viene digerita, assorbita e irrita varie parti dell'intestino, stimola la peristalsi e l'escrezione di acqua. La fibra aiuta a sistemare le feci, poiché viene escreta invariata. Con l'infiammazione del pancreas, tutte queste proprietà delle fibre peggiorano solo la situazione. Puoi mangiare solo carote, zucchine, patate, che sono ricche di amido e polpa, ma relativamente scarse in fibra di fibra dura. zucca. Il cavolo bianco e rosso è proibito, ma puoi usare il cavolfiore (sono escluse solo infiorescenze, ramoscelli e gambi).
  • Piccole porzioni. Vi è, come prima, tre volte al giorno in porzioni con un peso totale di mezzo chilogrammo o più, con patologie pancreatiche è impossibile.Dovrebbero esserci almeno cinque pasti al giorno e il peso totale di tutti gli alimenti consumati alla volta non deve superare i 300 g.
  • Il divieto di soda, caffè, alcool e kvas. Queste bevande sono meglio escluse dalla dieta per sempre. Ma se durante il periodo di remissione semplicemente non devono essere portati via, durante l'esacerbazione sono severamente vietati.
Anche le verdure acide (come i pomodori), così come tutte le bacche e la frutta, sono proibite. Stimoleranno ulteriormente la secrezione di bile. L'enfasi nella nutrizione dovrebbe essere fatta su prodotti lattiero-caseari non acidi e magri, gamberi, uova (a giorni alterni, non in forma cruda o fritta). Purè di cereali, principalmente grano saraceno, riso efarina d'avena.

Esempio di menu

Il menu dietetico per pancreatite dovrebbe contenere abbastanza proteine ​​e carboidrati. Ma "sballare" con quest'ultimo è meglio evitare limitando l'aggiunta di zucchero, miele a bevande e piatti. Dovresti spesso includere il grano saraceno nella tua dieta - un porridge preferito per i diabetici, poiché è costituito da carboidrati complessi. Lo zucchero può essere sostituito da agenti diabetici - fruttosio, xilitolo e sorbitolo (se aggiunti a piatti caldi, danno un retrogusto sgradevole), l'aspartame. Una dieta in un momento in cui un'esacerbazione o un'infiammazione primaria del pancreas sta già diminuendo, può apparire come segue.

lunedi

  • Prima colazione Purea di petto di pollo bollito. Il riso viene schiacciato.
  • La seconda colazione Crocchette di pesce al vapore.
  • Pranzo. Zuppa di riso in brodo di pollo diluito a metà con acqua. Gelatina di latte
  • Uno spuntino pomeridiano. Frittata di due uova.
  • Prima cena Polpette di pollo (macinare la carne con riso). schiacciato semole di grano saraceno con un cucchiaio da dessert di burro.
  • Seconda cena. Ricotta magra, non acida, schiacciata in un frullatore con un cucchiaino di panna acida.

martedì

  • Prima colazione Farina d'avena. Cavolfiore Bollito.
  • La seconda colazione Patè di manzo magro con burro. Tè al latte e diversi cracker di pane bianco inzuppati.
  • Pranzo. Zuppa di pesce magro con riso e acqua. Gelatina di latte o frutta senza frutta.
  • Uno spuntino pomeridiano. Ricotta con panna acida magra.
  • Prima cena Soufflé al vapore di petto di tacchino. Grano saraceno sfregato.
  • Seconda cena. Purea di gamberi bolliti con riso bollito.

mercoledì

  • Prima colazione Polpette di pesce con riso (macinare il riso con pesce). Purea di carote bollita.
  • La seconda colazione Due cucchiai di formaggio a pasta dura grattugiato a basso contenuto di grassi.
  • Pranzo. Zuppa di farina d'avena schiacciata, brodo di pollo diluito e petto tritato. Pasta cagliata con panna acida.
  • Uno spuntino pomeridiano. Diverse infiorescenze di cavolfiore bollito.
  • Prima cena Purè di pasta con ricotta. Frittata al vapore da due uova.
  • Seconda cena. Porridge Di Zucca. Tè con diversi cracker bianchi inzuppati.

giovedi

  • Prima colazione Purea di zucchine. Cotolette di pollo al vapore.
  • La seconda colazione Due cucchiai di formaggio a pasta dura grattugiato a basso contenuto di grassi.
  • Pranzo. Zuppa di patate con burro. Purea di manzo a basso contenuto di grassi.
  • Uno spuntino pomeridiano. Soufflé di petto di tacchino.
  • Prima cena Grano saraceno grattugiato. Soufflé di pesce magro.
  • Seconda cena. Porridge di carote e zucca.

Insalata di verdure con caviale rosso

venerdì

  • Prima colazione Pasta cagliata con panna acida. Purea di zucchine. Polpette di pollo (macinare il riso, come la carne).
  • La seconda colazione Purè di patate con burro.
  • Pranzo. Zuppa di latte con purè di pasta. Frittata al vapore da due uova con formaggio grattugiato.
  • Uno spuntino pomeridiano. Diverse infiorescenze di cavolfiore. Budino Di Riso.
  • Prima cena Gamberi tritati in salsa di panna acida. Purea di grano saraceno. Tè con cracker bianco.
  • Seconda cena. Purea di carote Gelatina di latte o frutta senza frutta.

sabato

  • Prima colazione Porridge Di Zucca. Soufflé di manzo magro.
  • La seconda colazione Polpette di pesce.
  • Pranzo. Zuppa di riso su brodo di pollo debole e con aggiunta di carne macinata. Purè di pasta al latte.
  • Uno spuntino pomeridiano. Porridge di farina d'avena.
  • Prima cena Pasta di manzo a basso contenuto di grassi con burro. Purè di patate
  • Seconda cena. Porridge di zucca e carote. Tè con diversi cracker bianchi

domenica

  • Prima colazione Pasta Ricotta Con Panna Acida. Omelette.
  • La seconda colazione Zucchine sotto il "mantello" di formaggio Tè al latte e cracker bianchi
  • Pranzo. Zuppa di grano saraceno su brodo di manzo diluito con purea di manzo bollita. Soufflé al vapore di petto di tacchino.
  • Uno spuntino pomeridiano. Purea di farina d'avena.
  • Prima cena Purè di patate Cotolette Di Pollo.
  • Seconda cena. Ricotta e budino di riso.

La dieta per pancreatite richiede l'esclusione di tutti i prodotti dolciari e muffin dalla dieta, compresi cioccolato e cacao. Limitare l'assunzione di grassi, acidi dietetici e fibre. Inoltre, non mangiare pane fresco. Sotto il divieto di miglio, grano, mais. Questi cereali non possono essere schiacciati nemmeno con un frullatore. Anche tutti i legumi, compresi i semi di soia, vengono cancellati. Sono ricchi di proteine ​​vegetali, per le quali sono apprezzati dai vegetariani. Ma sono anche "colpevoli" di una maggiore formazione di gas, un aumento dell'acidità dello stomaco, che è estremamente indesiderabile nel periodo acuto.

Altre diete

Articolo aggiornato: 05/06/2019

Cari utenti!

I materiali di questa pagina sono a scopo informativo e sono solo a scopo didattico. Si prega di non usarli come raccomandazioni mediche! Prima di qualsiasi azione, ottenere una consulenza specialistica.

L'amministrazione non è responsabile per le possibili conseguenze negative derivanti dall'uso delle informazioni pubblicate su ladyx.decorexpro.com/it/

Ti piace l'articolo?
1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (36 valutazioni, media: 5,00 su 5)
Caricamento in corso ...
Sostieni il progetto - condividi il link, grazie!

Che aspetto hanno i pidocchi e le lendini 🐜 da dove vengono e come vengono trasmessi, il periodo di incubazione della pediculosi e dei segni di apparenza, informazioni 2018-2019

“Winter King”: insalata di cetrioli per l'inverno senza sterilizzazione, ricette con acido citrico, peperone, carote, senape

Pasta frolla senza uova secondo una ricetta passo passo 🍪 con foto

Involtini di cavolo pigro in salsa di pomodoro e panna acida in forno secondo la ricetta passo passo 🍲 con foto

bellezza

moda

diete